47 Anno Domini sceglie Gianni Paganelli "Frammentazioni immaginarie"

Inaugurazione della mostra: venerdì 16 marzo, ore 18.30
a cura di Roberta Gubitosi

Le opere di Gianni Paganelli saranno esposte nella wine hall dal 16 marzo- 10 giugno 2018.

Visita gratuita

La ricca produzione di Gianni Paganelli si articola in un percorso che ha origine nell'arte figurativa e nella sperimentazione tecnico-formale praticata durante la sua formazione e la frequentazione dello studio del maestro Gianni Ambrogio.


Si delineano così i caratteri distintivi dell'opera recente di Gianni Paganelli, chiaramente riconoscibile per le taglienti geometrie, le decise rotture formali, le incisioni profonde della materia, le frammentarie stratificazioni. I motivi lineari che si intersecano e si sovrappongono sembrano rievocare iconografie arcaiche di culture che si perdono nel più ontano passato. A volte sembrano graffiti indecifrabili, i cui motivi iconografici non sono riconducibili a contesti culturali precisi, a volte invece rievocano primordiali resti archeologici o arcane simbologie tribali.


Le molteplici elaborazioni formali trovano la sola fonte nel fervido universo immaginario dell'artista alimentato da libere associazioni.


La continua stratificazione e l'equilibrio instabile delle forme divengono metafora esistenziale della frammentazione dell'io nella molteplicità delle relazioni e nella precarietà nella società fluida contemporanea.



PDF - GIANNI PAGANELLI - FRAMMENTAZIONI IMMAGINARIE
photogallery